Insegna negozio:come scegliere quella giusta

 

Quando si apre una nuova attività commerciale, qualunque essa sia, si tende a sottovalutare l’importanza dell’insegna riservandole generalmente un minimo di budget. Eppure l’insegna rappresenta un ottimo biglietto da visita, la prima impressione, determinante per il cliente al fine di scegliere se entrare o meno in un negozio. Pensate ad esempio ad un’insegna brutta perché non adatta all’attività che dovrebbe rappresentare o perché è stata realizzata utilizzando una grafica fuori luogo con colori sbagliati. Che impressione avreste di un negozio con un’insegna così? Sicuramente non buona. Quindi, se siete dei negozianti o state aprendo una nuova attività, prestate la giusta attenzione all’insegna perché è il classico particolare che può fare la differenza. Vediamo ora quali sono i principali elementi da prendere in considerazione per ideare una buona insegna.

I tre elementi principali per creare la giusta insegna: carattere e forma, colore e logo

Bene, una volta compresa l’effettiva importanza dell’insegna, passiamo ora ad analizzare i tre elementi principali da prendere in considerazione ai fini della sua scelta. Il carattere e forma, noto anche come font, delle lettere utilizzate per scrivere il nome o il brand del negozio. È opportuno comunque scegliere dei caratteri facilmente leggibili e, che allo stesso tempo, siano in grado di suscitare un impatto, oltre che visivo, anche emotivo in coloro che li leggono. Anche il secondo elemento, il colore è in grado di provocare determinati sentimenti ed emozioni a seconda del modo in cui questi vengono percepiti inconsciamente. Il consiglio è quello di non mischiare troppi colori, per evitare di impasticciare, ma puntare solo su due massimo tre colori di cui uno scuro e l’altro o gli altri due chiari e accesi in modo da creare contrasto e far risaltare in maniera ottimale il nome e il logo del negozio. Il logo è ciò che per antonomasia contraddistingue un negozio e quindi prima di crearlo è necessario attenersi a qualcosa che sia abbastanza semplice da riportare poi sull’insegna.

Insegne luminose o non luminose: quale scegliere

Optare per delle insegne luminose o meno è una di quelle scelte che rientra esclusivamente nella discrezionalità del soggetto a seconda del budget a disposizione e del tipo di effetto che si intende realizzare. Le insegne luminose hanno un maggior impatto visivo, soprattutto la sera, e permettono al cliente di capire che il negozio è aperto al pubblico. Le insegne non luminose si distinguono invece in quelle piatte, molto sobrie e delicate, e quelle in rilievo o tridimensionali il cui spessore varia a seconda della grandezza dell’insegna e della sua funzionalità. Le insegne tridimensionali, dando molto all’occhio, sono in grado di attirare l’attenzione del cliente e hanno anche un costo maggiore rispetto a quelle piatte. Se siete alla ricerca dell’insegna perfetta per la vostra attività collegandovi al sito www.elucinsegne.it potrete richiedere la realizzazione di un’insegna unica e inconfondibile usufruendo, nella fase di ideazione, di utili consigli da parte di professionisti che operano nel settore da oltre quarant’anni.

Autore dell'articolo: berna00