VPN: significato e funzionamento

Al giorno d’oggi si sente spesso parlare di VPN ma non tutti sanno cosa significa e a cosa serve davvero. Tale termine è l’acronimo di Virtual Private Network che tradotto dalla lingua inglese significa rete virtuale privata. Sostanzialmente l’obiettivo delle VPN consiste nel dare alle aziende l’opportunità di avere gli stessi vantaggi delle reti private ma a un prezzo decisamente inferiore. Tuttavia è importante scegliere le migliori VPN per effettuare una navigazione totalmente sicura e lontana da occhi indiscreti.

Che cos’è una VPN: tutto quello che bisogna sapere

Quando si parla di VPN si intende una tecnica che si avvale di un sistema chiamato tunneling in base al quale si può ottenere una navigazione anonima e protetta e che maschera l’indirizzo IP con il quale viene effettuato l’accesso alla rete. Il tunneling è un’operazione che mette in comunicazione i nodi coinvolti nello scambio di dati e crea quindi un tunnel che consente lo scambio di informazioni in modo totalmente sicuro. La rete VPN si differenzia da quelle classiche che vengono utilizzate per uso domestico dal momento che utilizza soltanto internet e non cavi o altri elementi per creare una navigazione sicura e privata. È importante tenere a mente che le reti VPN non sono tutte uguali ma si distinguono per il modo in cui vengono utilizzate e per il tipo di sicurezza che possono garantire. Il funzionamento delle rete VPN si basa principalmente sull’applicazione di un protocollo di cifratura. Quest’ultimo riesce a trasformare i dati originali in dati che soltanto i destinatari possono capire. Generalmente ci sono diversi protocolli di cifratura tra cui poter scegliere ma è importante prediligere quelli più sicuri che garantiscono un ottimo servizio. Solitamente i protocolli IKEv2 e OpenVPN riescono a fornire una navigazione sicura e protetta: il primo è stato creato da Microsoft e assicura buone prestazioni mentre il secondo può essere impiegati in diversi modi e si può utilizzare in modo semplice e veloce.

Scegliere le migliori VPN: come fare

Dal momento che oggigiorno ci sono tantissime reti VPN in giro non è semplice scegliere quella che si adatta maggiormente alle proprie esigenze. Naturalmente è opportuno utilizzare quella migliore che garantisca una navigazione anonima e privata.

Di solito le rete VPN sono utilizzate dalle aziende in modo tale da consentire ai dipendenti di lavorare anche dalla propria abitazione. Per scegliere la migliore rete VPN che sia in grado di proteggere l’indirizzo IP e la connessione è necessario tenere in considerazione alcuni fattori fondamentali. Il primo di questi è senza dubbio il costo: non tutte le reti VPN sono gratuite ma ci sono anche quelle che forniscono servizi a pagamento. Di solito le prime offrono un servizio limitato ma quelle a pagamento devono avere comunque un prezzo adeguato al tipo di servizio offerto.

Un altro elemento da non sottovalutare è sicuramente la raccolta delle informazioni dal momento che ci sono alcuni reti che per scopi pubblicitari si impossessano delle informazioni anonime degli utenti. Anche il numero dei server e la loro posizione è importante perché di solito se una VPN ne ha pochi non riesce a fornire una comunicazione rapida. Per quanto riguarda la posizione i server si possono dislocare in tantissime parti del mondo in modo tale che si possa modificare l’indirizzo IP a seconda delle occasioni. Naturalmente non bisogna dimenticare anche il protocollo di cifratura, fondamentale per assicurare una navigazione protetta.

Autore dell'articolo: berna00