Mercamondo, vantaggi e possibilità per i protagonisti della compravendita

Capita spesso, nella vita di tutti i giorni, di avere a che fare con una miriade di oggetti che non servono, la maggior parte dei quali sono ingombranti ed occupano enormi quantitativi di spazio all’interno dell’ambiente domestico. Ed è proprio in questi casi che svolge un ruolo determinante il mercatino dell’usato e, in particolar modo, quello dei mobili antichi, da sempre apprezzati dagli appassionati del design e dell’arredo a trecentosessanta gradi. Anche a Firenze, così come nella stragrande maggioranza delle città della Penisola, si conosce bene il concetto di antiquariato, accostandolo sovente alla possibilità di vendere gli oggetti che non si usano più ad un ottimo prezzo di mercato.

Il ruolo di Mercamondo ed il mercatino dell’usato

A Firenze, la realtà che ruota attorno a Mercamondo offre a tutti l’opportunità di vendere gli oggetti inutilizzati, proponendoli ad una variegata mole di clienti interessati, ad un prezzo ribassato. I meccanismi che regolano tale organizzazione, messa in piedi da un gruppo di appassionati del settore, sono ben distinti tra loro e tutelano in ogni caso le posizione dell’inserzionista di fronte a quelle del venditore. Per questo motivo, il mercatino dell’usato principalmente attivo sul territorio toscano abbraccia una gamma di clienti molto vasta, formata per la maggiore da persone realmente interessate ad acquistare prodotti usati, approfittando di ottimi prezzi di mercato per dare un pesante schiaffo ad un commercio ormai in crisi e quotidianamente minacciato dai rincari a tutto tondo.

Le operazioni di vendita: acquisti, commissioni e valutazioni

Le operazioni di vendita dei prodotti, tra i quali rientrano in particolar modo i mobili usati, passano attraverso vari step che sia gli organizzatori del mercatino, sia i venditori che necessitano di liberarsi degli oggetti che non utilizzano più nel quotidiano, non disdegnano dal tenere in considerazione. Ogni prodotto che si decide di mettere in vendita va quindi dapprima valutato, stabilendo il prezzo di listino e successivamente stipulato il valore di una commissione che può variare a seconda del tipo di merce che si decide di vendere. Per quanto concerne mobili antichi, mobili usati e componenti d’arredo di un certo impatto qualitativo e funzionale, è ovvio che la commissione cambia, subendo delle considerevoli variazioni in rialzo nell’entità della commissione. In questo modo, un’operazione complessa come quella di vendita può definirsi ulteriormente semplificata.

Le garanzie per chi acquista

Le possibilità offerte dal pacchetto servizi espresso nell’ambito di Mercamondo si estendono anche e soprattutto in favore di chi acquista i prodotti usati. Secondo quanto si apprende dal sito internet Mercato Usato Firenze, portale online di riferimento che fa capo all’orgaizzazione, ogni prodotto che si decide di acquistare, dal momento che è usato, deve essere prima sottoposto ad un test che ne accerti l’utilità. Eventuali malfunzionamenti, difetti di usura e difetti di fabbrica relativi al tipo di prodotto usato che si compra a buon mercato possono essere valutati al momento della compravendita. Questa, la garanzia numero uno per ogni potenziale cliente.

Autore dell'articolo: berna00